a lezione SAGIDO

Serata particolare ieri sera a lezione SAGIDO.

La palestra a causa delle influenze ara alquanto vuota

Mi trovai a fare lezione con un gruppo ristretto di ragazzi .

L’inizio scandito dagli esercizi di riscaldamento si trasformò in qualcosa di più particolare , dove dopo un breve tempo introdussi una preparazione fisica guidata dalla mente.

Ieri sera a lezione SAGIDO il seguire degli istanti ci fece addentrare sempre di più in quello che sembrava essere una lezione particolare, finimmo la preparazione iniziale per addentrarci nelle tecniche .

Ad ogni coppia assegnai qualcosa di diverso, chi con un attrezzo chi a mani nude, ma tutti uniti dal medesimo concetto.

I ragazzi lavoravano con serietà ed entusiasmo; e questo mi permetteva di poter proseguire contemporaneamente nelle diverse sfaccettature della nostra disciplina, perché di questo si tratta , una disciplina sia per il corpo ma soprattutto per la mente .

sagido

 

Davanti ai miei occhi si era manifestata una palestra completa , dove chi col bastone lungo ,chi col bastone corto, chi con la spada  o a mani nude rendeva unica ma contemporaneamente diversificata la lezione.

Passò la prima ora dove lo specifico lavoro a lezione SAGIDO è dedicato ai ragazzi , per poi proseguire nell’ora successiva  e li , spinto dall’armonia e dal lavoro fatto precedentemente , passammo senza difficoltà ad un livello superiore.

L’attenzione da parte dei ragazzi più grandi era notevole  e questo, mi spronava a proporre ragionamenti su  tecniche sempre più complesse.

Una cosa notai sul volto dei ragazzi un qualcosa che andava oltre  la concentrazione  ,un qualcosa che scaturiva dal profondo di ogni uno di loro.

Chiesi loro spiegazione su quanto avevo notato e mi risposero che stavano provando qualcosa di particolare come se la movimentazione dal loro effettuata fosse mossa dal profondo del loro modo di essere.

sagido bullismo difesa

Concludemmo la lezione e ci salutammo

Tornando a casa, andai a rivedere mentalmente “come mia abitudine “la lezione proposta ,o meglio la lezione che si era proposta da sola e , rivedendo quell’insieme di sfaccettature  che compongono il ROUJUTSU , unite e applicate in un unico momento mi resi conto di una cosa che mi fece sorridere .

Mi accorsi che attraverso i miei ragazzi ero riuscito ad esprimere la mia natura di insegnate di ROUJUTSU in tutte le sue sfaccettature e, capii che la lezione proposta ai miei ragazzi alla fine era per ME!

A voi che fate parte della SAGIDO LA VIA DELL’AIRONE va il mio ringraziamento , per la possibilità che mi date di migliorarmi come tecnico e come UOMO

GRAZIE

Nicola Micheli

Commenti chiusi